Purificatore d’Aria Elechomes: miglior rapporto qualità/prezzo

Pubblicato il

Muffe, smog, allergeni, fumo, polvere, pollini… Purtroppo oggigiorno poche persone possono aprire le finestre della propria casa e godere di aria fresca, pulita, priva di questi agenti contaminanti.

Senza contare che per molti di noi un gesto semplice e naturale come respirare si può trasformare in un vero incubo. Naso che cola, occhi arrossati, starnuti, mal di testa. Io stesso, che per i primi 30 anni della mia vita non avevo mai sofferto di allergie, mi ritrovo a dover assumere puntualmente ogni anno, in primavera, degli antistaminici perchè ho sviluppato una allergia alle graminacee.

Fortunatamente, grazie ai progressi della tecnologia, abbiamo a disposzione dei prodotti che possono aiutarci ad eliminare queste sostanze dall’aria che respiriamo.
Sono i purificatori d’aria. Saliti alla ribalta in era Covid-19, questi dispositivi, più o meno costosi, più o meno efficaci, sono diventati un elettrodomestico di uso comune soprattutto nelle grandi città, aiutandoci a respirare aria più pulita perlomeno quando siamo in casa o in ufficio.

Purificatore Elechomes KJ203F-142

Oggi recensiamo il purificatore d’aria Elechomes modello KJ203F-142 che abbiamo acquistato su Amazon ad un prezzo davvero incredibile grazie ad un coupon di ben 50€.

Con un ingombro di appena 39.5 x 23 x 58.5 cm ed un peso di soli 4.4 Kg, questo modello riesce ad eliminare il 99.97% delle nanoparticelle presenti nell’aria. Rispetto ad altri purificatori, infatti, ha prestazioni più efficienti poiché è dotato di un filtro a 4 stadi:

  • il Pre-filtro: filtra le particelle più grossolane come lanugine, fibre, forfora, polvere, particelle di pelle morta, ecc.;
  • il filtro HEPA (acronimo di High Efficiency Particulate Air): particolare sistema di filtrazione ad elevata efficienza che rimuove fumo, polline ed altre particelle fino a 0.3 µm (PM0.3, ma anche il PM2.5 ed il PM10);
  • il filtro ai carboni attivi: grazie alla sua porosità, filtra la maggior parte dei composti organici e chimici volatili presenti nell’aria come benzene, ammoniaca ecc.;
  • il filtro catalizzatore a freddo: infine, rimuove la formaldeide e le impurità sfuggite al filtro HEPA
Codici Sconto esclusivi Amazon.it

L’utilizzo di questo prodotto riesce quindi a:
1) ridurre la concentrazione di nanoparticelle inquinanti. Il prodotto riesce ad assorbire le particelle dal diametro di 0.3 micrometri. Però non è dotato di un sensore che rileva la qualità dell’aria, né di un display. Quindi non è possibile monitorare la concentrazione di particelle. Usandolo, comunque, si può notare una differenza significativa nella qualità dell’aria.
2) filtrare i virus e i batteri più grandi di 0.3 µm. Tutti i purificatori dotati di filtro HEPA bloccano le particelle più grandi di 0.3 micrometri, inclusi i virus e i batteri. Questi prodotti però non sono stati progettati per prevenire il contagio virale o batterico, quindi bisogna usarli con giudizio. Tuttavia, i virus più piccoli continuano a circolare nell’aria.
3) aiutare chi soffre di allergie. Questo prodotto non sostituisce una terapia antiallergica, né i consigli del tuo medico. Però chi soffre di allergie e vuole qualche ora di tregua dalle graminacee o dai pollini potrà notare un alleviamento dei sintomi più gravi.

Contenuto della confezione

    Nella confezione troviamo:

    • 1x Purificatore d’aria
    • 1x Filtro originale HEPA a 4 stadi (pre-installato)
    • 1x Manuale d’uso

    È importante specificare che il manuale d’uso incluso con il prodotto è in 5 lingue: inglese, tedesco, francese, spagnolo ed anche italiano.

    Attenzione: prima di utilizzare per la prima volta il purificatore è necessario rimuovere il filtro pre-installato dal suo involucro di plastica protettiva. Occorre, perciò, aprire il coperchio posteriore del purificatore, estrarre il filtro che è avvolto in un sacchetto di plastica, rimuovere il sacchetto, reinstallare il filtro e richiudere il pannello. A questo punto possiamo posizionare il depuratore sul pavimento, avendo l’accortezza di lasciare 15 cm di spazio libero su tutti i lati, per evitare interruzioni del flusso d’aria in ingresso.

    Le funzionalità del prodotto

    I pulsanti per il controllo sono disposti nella parte superiore del dispositivo, e con un tocco leggerissimo ci permettono di:

    • accendere / spegnere il depuratore d’aria
    • impostare la velocità della ventola (da 1 a 3)
    • attivare il timer (da 1 a 7 ore)
    • bloccare / sbloccare le impostazioni del pannello
    • attivare / disattivare la modalità Notte (extra-silenziosa)

    Inoltre, è possibile impostare l’avvio in differita del dispositivo che si accenderà automaticamente da 1 a 7 ore dopo a velocità 2.

    Pulizia e sostituzione del filtro

    Il pre-filtro dovrebbe essere pulito ogni 2-4 settimane ed il filtro HEPA dovrebbe essere pulito ogni 4-8 settimane per aumetarne l’efficienza e prolungarne la vita utile.
    Le informazioni dettagliate su come eseguire la pulizia dei filtri sono contenute nel manuale d’uso.

    La vita massima del filtro non dovrebbe superare le 3000 ore.
    Ciò vuol dire che se tieni il purificatore acceso 24 ore al giorno, dovrai cambiare il filtro dopo 4 mesi. Se invece usi il prodotto solo in ufficio, in negozio o in camera da letto (8-9 ore al giorno), potrai sostituire il filtro dopo 12 mesi.

    Quando il filtro avrà raggiunto la fine del suo ciclo di utilizzo, il purificatore ce lo segnalerà facendo lampeggiare simultaneamente 2 pulsanti sul pannello superiore. Se l’aria dell’ambiente in cui utilizziamo il purificatore è molto inquinata dovremmo valutare di sostituire il filtro anche prima delle 3000 ore suggerite.

    Quanto costano i filtri di ricambio? Su Amazon, un set composto da 2 filtri HEPA e 4 pre-filtri costa circa 43€.

    A chi consigliamo questo prodotto

    Consigliamo il prodotto a chi:

    • ha un budget contenuto, e sta cercando un prodotto efficiente, anche se privo di optional
    • vuole una soluzione per ambienti di grandezza medio/piccola, fino a 30 mq
    • cerca un pò di tregua dalle graminacee, dai pollini e dalla polvere

    Friggitrice ad Aria: quale scegliere e perchè

    Pubblicato il

    C’è un elettrodomestico che, più di ogni altro, sta spopolando nelle cucine italiane (e non solo): è la Friggitrice ad Aria. 

    Per parecchio tempo siamo stati scettici sulla effettiva utilità di questo elettrodomestico ma alla fine, complici anche le opinioni positive di diversi conoscenti, ci siamo decisi a prenderne una anche noi ed eccoci qui a recensirla per i nostri utenti.

    Il modello che abbiamo scelto per la nostra cucina è la Elechomes AG61B, con una potenza di 1700W ed un cestello con una capacità di ben 6 litri.
    Prima di entrare nei dettagli di questo specifico prodotto, vediamo quali sono i pro ed i contro delle friggitrici ad aria per capire se è un accessorio che può fare al nostro caso o meno.

    Pro & Contro delle friggitrici ad aria

    Fra i motivi per cui nella vostra cucina non dovrebbe mancare una Friggitrice ad Aria possiamo sicuramente citare i seguenti:

    • non avendo bisogno di olio (o avendo bisogno di pochissimo olio per alcuni cibi) consente di fare una dieta più salutare e di mangiare fritti più spesso
    • la cottura è molto più veloce di altri sistemi di cottura permettendoci di risparmiare tempo
    • essendo dotata di programmi pre-impostati e di timer, ci permette di allontanarci dai fornelli durante la cottura e di dedicare il nostro tempo ad altre attività
    • altra cosa assolutamente positiva è che le Friggitrici ad Aria non producono i cattivi odori tipici della frittura tradizionale (motivo principale per cui a casa mia, per esempio, si frigge pochissimo)
    • inoltre, la Friggitrice ad Aria è semplicissima da pulire ed il cestello può anche essere lavato in lavastoviglie

    Ed i contro? Ovviamente non è tutto oro ciò che luccica. Ecco i contro che abbiamo individuato:

    • primo fra tutti, il sapore di una frittura eseguita con una Friggitrice ad Aria non può essere assolutamente paragonato a quello di un fritto tradizionale. Per fare un paragone, la differenza potrebbe essere la stessa fra un ottimo panino con hamburger fatto in casa ed un panino hamburger del McDonald: per quanto buono e salutare possa essere il nostro panino fatto in casa, il sapore di quello del McDonald stuzzicherà molto di più le nostre papille gustative
    • altro aspetto negativo è che, per quanto grande possa essere il cestello (le più capienti arrivano fino a 10/12 litri), una Friggitrice ad Aria non consente di preparare grosse quantità di cibo tutte in una volta
    • infine, da non sottovalutare l’aspetto dell’ingombro: le cucine, come del resto tutte le nostre case, si stanno rimpicciolendo sempre più ed avere spazio a sufficienza da dedicare stabilmente ad una Friggitrice ad Aria non è cosa scontata. Fra forno a microonde, macchina del caffè e robot da cucina, trovare uno spazio anche per la friggitrice potrebbe non essere impresa facile

    Quale friggitrice scegliere?

    Ora che abbiamo cominciato ad addentrarci nel mondo delle friggitrici ad aria, vediamo un po’ più nel dettagli il modello che abbiamo scelto noi, quali sono i suoi punti di forza e quali sono, invece, le cose che non ci sono piaciute.

    Quando abbiamo dovuto decidere quale Friggitrice ad Aria prendere, la prima domanda che ci siamo fatti è stata: ci orientiamo su una di marca nota o su una sonosciuta? Abbiamo letto parecchie recensioni e fatto diversi confronti: se da un lato marche come Philips o Ariete dovrebbero garantire una qualità costruttiva migliore, oltre ad una garanzia ed una assistenza più efficienti, dall’altro lato il costo è decisamente più alto ed le recensioni dei clienti non sempre soddisfatte. Perciò abbiamo deciso di non badare troppo alla marca, quanto invece di concentrarci sulle effettive caratteristiche del prodotto e sulle impressioni di chi l’aveva acquistato prima di noi.
    In fin dei conti, non è tanto importante scegliere la miglior Friggitrice ad Aria sul mercato, quanto invece scegliere quella che può soddisfare al meglio le nostre necessità, che possono essere le più svariate: qualità del cibo, ovviamente, ma anche prezzo, design, ingombro, robustezza, facilità d’uso, ecc.

    Alla fine, dopo aver letto con molta attenzione le recensioni di chi l’ha provata prima di noi, abbiamo scelto questa Elechomes AG61B, che ha una potenza di 1700W ed un cestello da ben 6 litri (adatto ad una famiglia di 4-6 persone). Ecco cosa ci è piaciuto tanto di questa Friggitrice ad Aria:

    • Prezzo abbastanza contenuto: normalmente costa su Amazon 119€ ma noi l’abbiamo presa in super-sconto con un codice promozionale a 74€
    • Pannello di controllo touch molto, molto intuitivo e semplice da utilizzare anche per i meno avvezzi alla tecnologia. Oltre ai programmi pre-impostati abbiamo solo altri 6 pulsanti: accensione/spegnimento, avvio/pausa cottura, temperatura +/-, tempo di cottura +/-
    • 6 programmi pre-impostati per patatine fritte, pollo, pesce, carne, crostacei e dolci
    • Nonostante sul manuale fosse indicato di lasciare almeno 13 cm di spazio su ogni lato della friggitrice per dissipare il calore, durante le nostre prove le pareti esterne della friggitrice erano solo tiepide, anche dopo aver cotto a 200°C per 25 minuti
    • Molto facile da pulire: cestello interno e cestello esterno possono essere lavati con una spugna non abrasiva o messi in lavastoviglie; l’interno della friggitrice, una volta raffreddatosi, può essere pulito con un panno umido
    • Manuale utente multi-lingua e, incredibile ma vero, c’è anche l’italiano!

    Codici Sconto esclusivi Amazon.it

    Ma questa non è una di quelle recensioni fasulle fatte in cambio di un prodotto gratis oppure di un forte sconto e quindi eccovi anche i contro che abbiamo riscontrato a prima vista durante l’unboxing del prodotto:

    • Incluso nella confezione c’è un bel ricettario con tante idee per piatti succulenti e gustosi. Ed allora perchè lo mettiamo nei “contro”? Semplice: è in lingua tedesca e in famiglia nessuno parla tedesco, accidenti! Ma, per fortuna, la versione italiana del ricettario può essere scaricata in formato PDF inquadrando il codice QR riportato sulla friggitrice
    • La ventola sul fondo del cestello esterno è realizzata in plastica molto leggera. Intendiamoci: durante le nostre prove non ha dato alcun problema ma appena l’abbiamo vista ci siamo detti “uhmmm, quanto durerà questa?”. Realizzarla in alluminio avrebbe sicuramente fatto percepire una cura maggiore da parte del produttore ed avrebbe conferito maggior robustezza al prodotto
    • Nessun accessorio nella confezione! Niente di niente, nemmeno un misero cestello. Ma su Amazon possiamo acquistare un Set di ben 9 accessori a soli €25.99

    Mettiamola alla prova

    È arrivato il momento che preferisco, quello della prova sul campo e, ovviamente, della degustazione!

    PROVA NUMERO 1: patatine fritte e nuggets di pollo

    La prima prova non poteva essere altro se non il piatto più classico delle fritture. Direttamente dal freezer, versiamo nel cestello mezzo chilo di patatine fritte mentre dal frigorifero prendiamo una confezione da 12 pezzi di nuggets di pollo panate.

    Il programma che abbiamo scelto è quello pre-impostato per le patatine fritte che prevede la cottura a 200°C per 25 minuti. Questo programma prevede due avvisi per girare il cibo, uno quando mancano 13 minuti alla fine della cottura ed un altro a 5 minuti dal termine.

    Il risultato finale è buono per le nuggets di pollo e discreto per le patatine che risultano troppo cotte. La prossima volta dovrò ricordarmi di dare qualche minuto di cottura in meno, probabilmente 200°C per 21 o 22 minuti dovrebbero bastare. Di solito cucino questo piatto con un forno Whirlpool utilizzando la funzione Sesto Senso ed il piatto crispy: per le nuggets non noto differenze sostanziali, mentre le patatine risultano più buone cotte con la friggitrice ad aria perchè sono più croccanti e hanno una cottura più uniforme.

    PROVA NUMERO 2: cordon bleu e spinacina

    Anche per la seconda prova siamo andati su un classico. Direttamente dal freezer abbiamo preso 2 cordon bleu ed una spinacina. Come potete vedere dalle foto, il cestello è abbastanza capiente per permettere la cottura contemporanea di 4 cordon bleu o 3-4 spinacine. Per la cottura, questa volta abbiamo impostato la temperatura a 180°C per 18 minuti. Avendo scelto un programma manuale, la friggitrice non ci avviserà di girare il cibo ma dovremo ricordarcelo noi. Verifichiamo la cottura una prima volta dopo 10 minuti: sembra già coto e quindi lo giriamo. Nuova verifica quando mancano 2 minuti alla fine: anche da questo lato i nostri cordon bleu sembrano ben cotti. Giriamo ancora il cibo e portiamo a termine il programma impostato.

    Faccina sorridente congelata e faccina sorridente abbronzata a confronto.

    Purtroppo anche questa volta siamo stati un po’ troppo generosi con la cottura, almeno per i nostri gusti; sia la spinacina e sia i cordon bleu sono un po’ troppo croccanti e secchi. Probabilmente il tempo che abbiamo impostato andava bene ma la temperatura era un po’ troppo alta, perciò la prossima volta opteremo per 160°C e 18 minuti.

    Considerazioni finali

    In generale possiamo dire di essere molto soddisfatti dal prodotto che abbiamo scelto: la Friggitrice ad Aria Elechomes AG61B ha un ottimo rapporto qualità/prezzo, è facile da usare e pensiamo che abbia conquistato il suo posto nella nostra cucina.
    Per quanto riguarda il cibo, invece, senza dubbio dobbiamo continuare a sperimentare per capire come ottenere il massimo dalla nostra Friggitrice ad Aria. È evidente che dobbiamo ridurre i tempi di cottura o la temperatura (o entrambi) più di quanto non credessimo. Bhè, in fin dei conti è meglio così, visto quello che costano l’energia elettrica ed il gas oggi, no?